Due gocce d’acqua – Nicola Rocca

Per l’acquisto del libro, ebook o cartaceo, clicca qui!

Qualche settimana fa, girovagando per i libri consigliati nel mio abbonamento di Prime Reading, quella piattaforma che comprende l’abbonamento a Prime di Amazon, che include libri, ma anche Prime video, con tante serie originali e non, ho trovato questo thriller psicologico che mi ha incuriosita molto dalla trama. E’ di un autore italiano, Nicola Rocca, con cui ho anche avuto il piacere di chiacchierare, ed ho letto il suo “Due gocce d’acqua“, uscito nel 2016. Vi riporto qui la trama che mi ha catturata nel marasma di libri consigliati!

Chantal ha sempre avuto tutto dalla vita. Affetti, amore, serenità e gioia. Poi, nell’ultimo anno, la vita ha smesso di sorriderle, togliendole tutto ciò che prima le aveva donato. Un giorno, però, la fortuna torna a bussare alla sua porta. In chat conosce Alfredo, titolare di un Bed & Breakfast in Toscana. I due chattano per qualche giorno, parlando del più e del meno. Infine, lui le propone un lavoro al B&B. È una grande occasione, ma significherebbe trasferirsi a cinquecento chilometri da casa. Non è una scelta semplice. Chantal mette sul piatto della bilancia i pro e i contro, e accetta la proposta di Alfredo. Due giorni dopo si trova al Bed & Breakfast. L’approccio non è dei migliori: quel posto è lugubre, isolato e sembra dimenticato da Dio. L’intenzione di Chantal sarebbe quella di tornarsene da dove è venuta. Ma una soleggiata giornata di febbraio le fa cambiare idea. E poi c’è lui, Alfredo: una persona a modo, cortese, gentile. E molto, molto carino. Così Chantal decide di restare.Tutto sembra filare liscio, fino a che un giorno non è costretta a recarsi al paese. Lì sente le voci che girano. Quel B&B è maledetto. C’è qualcuno che si aggira lì attorno. Che rapisce, stupra e uccide le ragazze che lavorano al B&B. Chantal si sente mancare. Sarebbe più semplice fare i bagagli e sparire. Ma qualcosa le dice che non potrà farlo, fino a che non avrà confermato o smentito quelle terribili voci.

Ho trovato questo thriller spigliato e inquietante. Penso che in alcuni punti ci sia del margine di miglioramento, per il modo in cui vengono presentati i vari personaggi, ma per me è stata davvero una piccolezza perché la storia mi ha angosciata fino alla fine, non riuscivo a capire di chi potessi fidarmi. Questa sensazione è durata praticamente fino alla fine quando, inaspettatamente, è arrivato un pazzesco colpo di scena. Davvero, non avrei saputo fare di meglio, il finale è stato quello che ha posato la ciliegina sulla torta di questo thriller psicologico. Quando ho finito il libro ero sconvolta, ve lo posso giurare sui miei thriller preferiti (vi può bastare come giuramento? Io credo di sì!).
Sottofondo perfetto di questo libro è stata assolutamente la Toscana, essendo ambientato in un B&B sperduto in questa regione, rende il tutto così reale e veritieri da inquietare!
Reputo che sia un libro adatto anche a chi, di norma, non ama i thriller, perché è davvero molto leggero e piacevole per tanti. I capitoli sono brevi e concisi, si legge molto velocemente come libro, potete non fare i timidi e tuffarvi totalmente in questa lettura, c’è anche un tocco di romance, che sinceramente non fa mai male e tiene alta l’attenzione sulla trama.
Sicuramente leggerò altro di questo autore perché reputo che meriti davvero moltissimo, ha le carte in regola per scrivere grandi thriller.

Se ti è piaciuto, condividi con i tuoi amici!

Dì subito la tua! :)