Per l’acquisto del libro, ebook o cartaceo, clicca qui.

Un conto è nuotare durante una gara. In quel caso importano l’eleganza, lo stile, la velocità. Ma nel bel mezzo di una tempesta i dettagli perdono di significato. L’unica cosa davvero essenziale è restare a galla.”

E nel “restare a galla” giocano un ruolo fondamentale anche le armi a disposizione e il coraggio di vincere le battaglie. Sì, perché la vittoria non è fatta per tutti.

Veronika Voytko, detta “la Vamp”, è il tipo di persona che conosce bene il peso del successo, e lo brama perché ne ha bisogno per riempire un’esistenza in cui mancano troppe cose. L’unica famiglia che ha è suo cugino Viktor, ma di certo i Voytko non hanno un modo proprio convenzionale di dimostrare affetto, così anche lei si è cucita addosso una corazza di gelida imperturbabilità.

Si presenta come una donna forte e sicura di sé, bellissima e consapevole di esserlo; non si ricopre di finta modestia e frivoli sentimentalismi, ma di biancheria intima ultra sexy e un’ineguagliabile sensualità. È questa l’immagine di sé che mostra al mondo, priva di difetti o debolezze, ed è l’unica che le garantisce quel gradino che la fa sembrare superiore al resto dei comuni mortali. Le piace avere l’adorazione, il controllo e l’ultima parola.

Finché la sua realtà non si scontra con quella sregolata e immorale de Le Conte.

Constantin Lazar è pericolo e tentazione. Sguardo imperscrutabile, sorriso insolente e un corpo indecente, è tutto ciò da cui una brava ragazza si terrebbe alla larga. Ma Veronika non è una brava ragazza e non ha certo paura di avvicinarsi, è anzi incuriosita ed eccitata dalle attenzioni di quel uomo dall’aria fredda e austera. Tanto quanto lui è affascinato dalla sua audacia e mancanza di inibizioni.

Tra sparatorie, fughe e inseguimenti, Veronika si renderà presto conto che stare accanto a Constantin non è affatto semplice; eppure, l’attrazione che li unisce offusca parte della sua lucidità e la passione che esplode tra i due fra le lenzuola, smentisce ogni suo fragile tentativo di allontanarlo. Ma non è solo quello, la loro sintonia va oltre: si capiscono, si rispecchiano l’uno negli atteggiamenti dell’altra e si ritrovano a condividere punti di vista e scelte difficili.

Contro ogni aspettativa, le Conte svelerà a Vamp verità che non pensava di ammettere mai a voce alta, le racconterà dei suoi genitori, dei sacrifici fatti per rilevare quella che ha sempre chiamato casa, persino i segreti della sua attività spesso illegale. Lei, dal canto suo, si spoglierà della rigida maschera di perfezione e gli affiderà quella vulnerabilità sepolta negli anni sotto innumerevoli strati di fredda indifferenza.

Dalla meravigliosa Parigi alla stravagante Mosca, si passa per il castello del conte Dracula sui monti Carpazi della Romania – residenza di Constantin Lazar – che intreccia storia e leggenda in un ricamo ricco di dettagli; le autrici sono state sensazionali, come ogni volta, a descrivere ogni ambiente e contestualizzarne tradizioni e caratteristiche.

Un romance con sfumature action, in cui scrupoli ed eccentricità vanno di pari passo e non si escludono a vicenda, in cui l’amore non è una promessa ma la fusione di speranze e sogni lontani che si concretizzano nella persona giusta. L’unica in grado di curare ferite profonde e dolorose.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *