Per ulteriori informazioni o acquisto del libro, puoi cliccare direttamente qui.

Dopo aver letto “Il bacio dell’incubo“, mi ero follemente innamorata di Gabriel Cavendish e ho iniziato a sognare proprio su questo secondo, che lo avrebbe visto come protagonista. E così, la mia sete di fratelli Cavendish, il 27 aprile ha trovato il suo paradiso con l’uscita de “Il bacio della bestia”, sempre di Nina Talvi ed edito da Triskell Edizioni.

Nel primo capitolo della trilogia, abbiamo conosciuto un po’ Gabriel, la sua corazza che, in fondo, fosse palese nascondere un animo ben diverso da quello che mostrava. Di sicuro, ciò che abbiamo appreso, è che odia da sempre le streghe, al punto da essersi guadagnato il soprannome “lo Sterminatore”. Soprannome con cui è conosciuto da tutte le comunità di streghe viventi.

Ava è una strega, per la precisione una Sussurrante, che ha una caratteristica molto particolare e che difficilmente lei apprezza: è una Guaritrice Carnale. Non può neanche toccare un uomo senza avere delle vivide allucinazioni su ciò che hanno passato le sue antenate con il suo stesso dono, o come pensa lei, la stessa condanna.

Gabriel la odia, come tutte le streghe, ma quando la tomba di Oberon che ha occultato nella foresta molto tempo fa viene presa di mira, è costretto a rivolgersi ad Ava, specializzata proprio nell’ergere barriere di protezione magiche. È fondamentale per lui che la cosa venga fatta in fretta poiché la minaccia di Caino è sempre più forte e il rischio che possa ottenere ciò che vuole sempre più alto.

È quindi una lotta contro il tempo quella che si ritrovano a compiere, ma il tutto è reso ancora più difficile dalla loro vicinanza. Sono costretti a stare eccessivamente vicini, condividendo gli stessi spazi, anche se si detestano e vorrebbero stare dalle parti opposte del mondo. La situazione è resa ancora più complicata dal fatto che Ava dovrà prendere una grande decisione: ergere questa barriera oppure uccidere Gabriel, lo Sterminatore, ma ciò che non sa è il segreto che lui si porta con sé da molto, moltissimo tempo.

Innamorata fortemente di Gabriel, avevo altissime aspettative per questo secondo capitolo della trilogia e, devo dire, che sono state soddisfatte tutte, fino all’ultima. Gabriel si capiva già da “Il bacio dell’incubo” che fosse un personaggio che aveva molto da nascondere e che si sarebbe rivelato più interessante di quanto ci si potesse aspettare. E così è stato. Dietro l’apparenza di Sterminatore, Nina Talvi è riuscita a costruire un mondo in cui, capitolo dopo capitolo, siamo entrati in punta di piedi, come per rispetto del suo vissuto e delle vicissitudini che lo hanno visto coinvolto.

Non poteva che esserci Ava al suo fianco, con la sua sensibilità e la sua empatia, è l’unico personaggio che potevamo immaginarci vicino al duro e impenetrabile Gabriel. La loro storia inizia così, un po’ odiandosi mentre nel sottofondo inizia a costruire un legame più saldo e forte di qualsiasi magia o maledizione. Ava, in quanto strega, Sussurante e Guaritrice Carnale è l’unica che può capire fino in fono Gabriel e tentare almeno di guarirlo, se solo lui facesse crollare quel muro di odio che ha costruire contro proprio quelle come lei.

“Il bacio della bestia” è un viaggio che sono stata felicissima di compiere. Un viaggio alla scoperta del più duro e “cattivo” dei fratelli Cavendish, ma anche quello verso cui ho provato più empatia e tenerezza alla fine. Ovviamente non vi dirò mai perché, dovrete scoprirlo leggendo il libro ma, credetemi, questa storia è davvero tutta da assaporare, scoprire e di cui innamorarsi follemente.
E NIENTE, io ora sto in attesa del terzo, con già gli occhi a cuore per Darran che, anche se non sono sicura di amare come Gabriel, so che ci farà sognare anche lui!

Per ulteriori informazioni o acquisto del libro, puoi cliccare direttamente qui.


0 commenti

Dì subito la tua! :)

Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai SUBITO in regalo TRE E-BOOK ESCLUSIVI!
- Come scrivere un libro, da dove partire
- Promuovere un libro: tips e consigli PRATICI per iniziare
- Libri e telefilm che non puoi ASSOLUTAMENTE perdere

OGNI SETTIMANA una mail a te dedicata, che tu sia un lettore o un autore.
Potremo chiacchierare e parlare via mail,
scambiarci pareri, informazioni e molto altro!

Potrai disiscriverti in ogni momento, in totale autonomia.

.